# I plugin

Sono dei componenti aggiuntivi di wordpress che una volta installati modificano il normale funzionamento del cms. I plugin agiscono dall’esterno senza intaccare i file del sistema quindi una volta disinstallati tutto ritorna come prima. Questo fatto ci permette di sperimentare tranquillamente con nuovi plugin. Tuttavia bisogna considerare che molti plugin utilizzano tabelle aggiuntive del database. Queste spesso non vengono eliminate neanche dopo la disinstallazione del plugin stesso. Un altra cosa da considerare è se il plugin che vogliamo installare supporta la versione di wordpress che utilizziamo. É utile notare anche la valutazione che gli utenti hanno dato e a quando risale l’ultimo aggiornamento.

schermata-plugin

# Esempi

Alcuni esempi di plugin che ci può capitare di scaricare possono servire a

  • gestire una photogallery
  • creare di una sitemap automatica
  • gestire i banner
  • creare interazioni tra blog e social network
  • creare un form di contatti
  • gestione del SEO

# Installazione

Cliccando sulla voce ‘Plugin’ possiamo vedere una lista di tutti i plugin installati. Ciascun plugin può essere attivato/disattivato o eliminato definitivamente. Premendo su ‘modifica’ accediamo all’editor attraverso il quale è possibile editare ciascun file che compone il plugin. Di norma è consigliabile utilizzare un programma simile a filezilla in modo da poter visualizzare i file nel nostro editor di testo preferito

Ora cliccando su ‘aggiung nuovo’ accediamo alla schermata per installare nuovi plugin. Possiamo effettare una ricerca per parola chiave o sfogliare in base ai tag.

installa-plugin

Gli stessi plugin sono disponibili nel sito wordpress.org/plugins. In questo caso ci vengono forniti nel fotmato .zip. Clicchiamo dunque su ‘caricare’ per effettuare l’upload.

Se preferiamo possiamo caricare il plugin manualmente. La cartella decompressa deve essere posizionata sotto wp-content/plugin.

 


  inStileWeb.com
blog comments powered by Disqus