Ci capita spesso di dover lanciare uno script come ad esempio composer, direttamente dal terminale.
Supponiamo che il file composer sia memorizzato all’interno della cartella /Applications/MAMP/Library/bin/.

Per evitare di dover digitare ogni volta tutto il percorso dello script possiamo rendere composer eseguibile da tutte le posizioni come gli altri comandi unix.

Abbiamo due possibilità.

1) Spostare il file in una cartella assieme agli altri file eseguibili

2) Aggiungere /Applications/MAMP/Library/bin/ alla variabile $PATH.

1) Trovare una cartella con i file eseguibili

$PATH è una variabile d’ambiente nei sistemi unix in cui sono elencate, separate dai due punti, tutte le directory in cui il terminale cerca i comandi. Per mostrare il suo contenuto scriviamo

echo $PATH

risultato:
/usr/bin:/bin:/usr/sbin:/sbin:/usr/local/bin

Quando digitimo un comando senza specificare un percorso assoluto o relativo verrà cercato in ordine nelle cartelle

/usr/bin
/bin
/usr/sbin
/sbin
/usr/local/bin

Quindi una volta trovata una cartella possiamo copiarci dentro lo script.

2) Aggiungere una directory a $PATH

Nella directory utente editare il file .bash_profile. Si tratta di un nascosto, non visibile nel finder. Nella shell digitiamo

vim $HOME/.bash_profile

È necessario a questo punto inserire una riga al  file.

export PATH=/Applications/MAMP/Library/bin/:$PATH

con questa sintassi aggiungiamo la cartella all’inizio dell’elenco.

Riavviamo il terminale per rendere attive le modifiche e vediamo nuovamente il contenuto di $PATH.

echo $PATH

/Applications/MAMP/Library/bin/:/usr/bin:/bin:/usr/sbin:/sbin:/usr/local/bin


  inStileWeb.com
blog comments powered by Disqus